Deconta

deconta AGB für Italiendeconta terms and conditions for ItalyConditions générales deconta pour l'ItalieTérminos y condiciones de deconta para Italiatermini e condizioni deconta per l'ItaliaTermos e condições gerais de deconta para a Itália

deconta srl: Condizioni generali di vendita

Fornitura e noleggio di prodotti, progetti e servizi

I.Ambito di applicazione

1. Le presenti condizioni generali di vendita per la fornitura di prodotti, progetti e servizi (di seguito "CG") si applicano a tutti i rapporti commerciali tra deconta srl, via Rizzotti, 5  37064 Povegliano Veronese (di seguito "deconta") e i suoi Clienti (di seguito "cliente").

2. Le CG non si applicano se il cliente è un consumatore privato non professionista.

3. Le condizioni generali di acquisto proposte dal cliente non sono applicabili e vengono qui espressamente respinte. Ciò vale anche nel caso in cui, nell'ambito di un ordine o in altri documenti del cliente, si faccia riferimento alle condizioni generali del cliente e deconta non vi si opponga espressamente. Le condizioni generali di acquisto del cliente sono valide solo se espressamente riconosciute. Il riconoscimento deve avvenire per iscritto.

4. Le modifiche e le integrazioni alle presenti CG sono valide solo se approvate per iscritto da parte di deconta.

II Informazioni generali

1. deconta fornisce nel dettaglio, ma senza che questo elenco sia esaustivo, attrezzature, macchinari, sistemi, prodotti standard e su misura specializzati nella decontaminazione da agenti inquinanti, gestione polveri pericolose, attrezzatture mobili per la protezione civile, emergenze e il settore medicale. Ciò comprende anche i componenti, i servizi connessi e i pezzi di ricambio. Nella misura in cui l'oggetto del contratto è la vendita e/o la consegna di articoli mobili e standardizzati, questi sono di seguito denominati "prodotti". Se l'oggetto del contratto comprende un lavoro concordato singolarmente, questo viene di seguito definito "progetto". Per "servizi" si intendono tutte le attività di deconta nelle categorie di sviluppo del progetto, installazione, messa in funzione e manutenzione. Per "sviluppo del progetto" si intendono le attività di pianificazione quali pianificazione del concetto di soluzione, pianificazione del progetto e progettazione e sviluppo di ingegneria meccanica, elettrica e di controllo.  "Montaggio" si riferisce alle attività relative all'assemblaggio e all'installazione di prodotti e progetti.

"Messa in funzione" si riferisce a tutte le attività relative alla messa in funzione, all'installazione, all'implementazione e all'introduzione dei prodotti o dei progetti, nonché al monitoraggio di questi servizi se sono svolti dal cliente o da terzi.

Per "manutenzione" si intendono tutte le attività relative alla manutenzione e alla riparazione di un prodotto o di un progetto.

I progetti, i prodotti e i servizi contrattuali sono di seguito denominati "oggetto contrattuale" o "oggetti contrattuali".

Se non diversamente concordato dalle parti o nelle presenti CG, per la disciplina di quanto previsto nel presente paragrafo si fa riferimento al Codice Civile italano e alla normativa italiana di settore.

2. deconta mantiene i diritti di proprietà e i diritti d'autore su tutti i campioni, i preventivi di spesa, i disegni (tecnici) e le altre informazioni di natura tecnica e non tecnica, anche in forma elettronica, creati in tutto o in parte da deconta. Questi non possono essere riprodotti o resi accessibili a terzi senza l'espresso consenso scritto di deconta. Salvo diverso accordo scritto, deconta non concede al cliente alcuna licenza o altro diritto su brevetti, know-how, segreti commerciali o altri diritti di proprietà industriale appartenenti a deconta. Allo stesso modo, non sussiste in capo al cliente alcun diritto di chiedere la concessione di tali licenze o diritti d´autore.

3.Se non diversamente concordato per iscritto, deconta effettua la fornitura in conformità alle norme tecniche, alle leggi e ai regolamenti vigenti in Italia.

4. deconta non è tenuta a prestare garanzia assicurativa sugli oggetti contrattuali, indipendentemente dal fatto che si tratti di prodotti o progetti.

IIIConclusione del contratto

1. Se non espressamente indicato diversamente nell'offerta, vale quanto segue:

deconta elabora un'offerta su richiesta del cliente. Il cliente può confermare tale offerta entro quattordici giorni o entro il termine di impegno indicato nell'offerta stessa. Se il cliente conferma l'offerta, al ricevimento della conferma da parte di deconta viene stipulato un contratto vincolante, a meno che non sia previsto diversamente nell'offerta o nella conferma. Se il cliente nella conferma, si discosta dall'offerta di deconta, la conferma viene considerata una nuova offerta e il contratto viene stipulato solo se deconta (ri)conferma per iscritto al cliente. Lo stesso vale se il cliente accetta l'offerta dopo la scadenza del termine di quattordici giorni o del termine vincolante o di offerta indicato nell'offerta nel singolo caso. In caso di mancata riconferma, il contratto non è concluso.

La corrispondenza inviata dal cliente successivamente alla stipula del contratto, in particolare le successive conferme d'ordine, non modificano il contenuto del contratto già stipulato, a meno che deconta non confermi espressamente per iscritto tali modifiche.

2. Gli oggetti del contratto sono elencati per intero nell'offerta e in eventuali integrazioni della stessa. Modifiche tecniche ragionevoli o miglioramenti dell'oggetto del contratto da parte di deconta sono consentiti anche senza il consenso del cliente.

3. Le schede tecniche, le brochure tecniche e/o commerciali, le osservazioni preliminari e le descrizioni dei prodotti non diventano parte del contratto a meno che le parti non lo concordino espressamente per iscritto.

IV.Listino prezzi

1. Tutti i prezzi sono da considerarsi netti in EURO. L'IVA (se applicabile) sarà aggiunta con la relativa aliquota di legge in vigore al momento della stipula del contratto di vendita.

2. Se non diversamente concordato, deconta utilizzerà per le prestazioni di servizi resi  le tariffe orarie di deconta applicabili al momento della fornitura dei servizi stessi, più l'IVA di legge. Le tariffe orarie si basano sul listino prezzi di deconta valido al momento della stipula del contratto.

3. I dettagli e le informazioni contenute nella documentazione generale del prodotto e nei listini prezzi sono vincolanti solo nella misura in cui il contratto ne faccia espressamente riferimento per iscritto.

4. Tutti i costi accessori non espressamente inclusi nel prezzo in base a un espresso accordo scritto tra le parti, quali montaggio, trasporto, dazi doganali, assicurazione, esportazione, transito, importazione e altre autorizzazioni e certificazioni, sono a carico del cliente. Inoltre, eventuali servizi di assistenza, nonché i costi di viaggio e di alloggio del personale non sono inclusi nel prezzo. Questi saranno fatturati alle tariffe correnti di deconta. Lo stesso vale per i costi di messa in funzione e manutenzione.

5. Nel caso in cui il software sia fornito in connessione o incorporato in prodotti o progetti di deconta, il prezzo non include modifiche, adattamenti o cambiamenti del software, né il lavoro necessario per collegare il software con macchine, software e/o altri prodotti o progetti o sistemi operativi del cliente, a meno che non sia stato espressamente concordato diversamente per iscritto.

V.Condizioni di pagamento

1. Il pagamento dovrà essere effettuato senza alcuna trattenuta tramite bonifico bancario e/o RIBA  su un conto corrente indicato da deconta esclusivamente in EURO. Cambiali e assegni saranno accettati solo previo esplicito accordo scritto e solo salvo buon fine.

2. Il pagamento si considera effettuato quando l'intero importo dovuto è stato accreditato sul  conto bancario di deconta senza spese e nella pioena disponibilità di deconta.

3. Nel caso di progetti, a meno che non sia stato espressamente concordato per iscritto un termine di pagamento diverso, il 40% del prezzo concordato è dovuto e pagabile alla stipula del contratto e il 50% dopo che deconta ha dichiarato al cliente che l'oggetto del contratto o parti essenziali dell'oggetto del contratto sono pronte per la consegna. Il restante 10% del prezzo concordato è dovuto al momento dell'accettazione e della trasmissione della fattura finale.

4.  Se un prodotto è pronto e non è stata concordata un'accettazione e/o consegna, oppure trattasi di  fornitura di servizi, il compenso concordato è dovuto alla stipula del contratto e alla conseguente trasmissione della fattura.

5. Se le parti hanno concordato un termine di pagamento diverso, il cliente sarà in mora se il pagamento non è stato ricevuto in un conto di deconta entro le date specificate in V.3. o V.4. rispettivamente.

6. I termini di pagamento devono essere rispettati anche nel caso in cui il trasporto, la consegna, il montaggio, la messa in funzione o l'accettazione delle forniture o dei servizi siano ritardati o impossibili per motivi non imputabili a deconta, o nel caso in cui manchino parti non rilevanti o si rendano necessarie rielaborazioni che non rendano impossibile l'utilizzo della fornitura o del servizio.

7. Se il cliente è in ritardo con un pagamento per qualsiasi motivo, o se deconta seriamente teme che non riceverà i pagamenti dal cliente in pieno o in tempo a causa di una circostanza che si verifica dopo la conclusione del contratto, deconta ha il diritto, senza rinunciare ai suoi ulteriori diritti, a trattenere o sospendere la consegna o il servizio fino a quando la garanzia o il pagamento è stato ricevuto.

8. Il pagamento rateale è possibile solo se espressamente concordato per iscritto.

9. La compensazione di crediti tra le parti è ammessa, sempre che siano crediti non contestati e/o legalmente accertati.

10. Il cliente può far valere un diritto di ritenzione contro le richieste di pagamento di deconta solo se il credito su cui si basa il diritto di ritenzione è incontestato o è stato legalmente stabilito.

11. In caso di ritardo nel pagamento, deconta è autorizzata ad addebitare al cliente interessi e commissioni in base ai tassi bancari vigenti per i prestiti a breve termine, maggiorati di almeno nove punti percentuali al di sopra del tasso d'interesse di base.

VI Consegna, termine di consegna, ritardo nella consegna, accettazione, trasferimento del rischio

1. Se non diversamente concordato espressamente per iscritto o diversamente disciplinato nelle presenti condizioni, per tutte le consegne di progetti si applicano le norme FCA (Incoterms 2020). Il luogo di consegna e di esecuzione dei progetti è la sede legale di deconta (Via Rizzotti, 5 37064 Povegliano Veronese).  Se non diversamente ed espressamente concordato per iscritto o diversamente disciplinato nei presenti termini e condizioni, per tutte le consegne di prodotti si applica FCA (Incoterms 2020). Il luogo di consegna e di esecuzione dei prodotti è la sede legale di deconta (Via Rizzotti, 5 37064 Povegliano Veronese).  Le date di consegna dei prodotti, dei progetti e i tempi per la fornitura dei servizi sono specificati nel contratto tra deconta e il cliente. Se non espressamente concordato diversamente, tutte le date di consegna non sono vincolanti.

2. Il rispetto di eventuali date di consegna (vincolanti o non vincolanti) da parte di deconta presuppone che tutte le questioni commerciali e tecniche tra le parti contraenti siano state chiarite e che il cliente abbia adempiuto a tutti i suoi obblighi di collaborazione con deconta, in particolare che fornisca tutte le specifiche necessarie, i certificati ufficiali o le approvazioni, fornisca le informazioni e le forniture necessarie per l'adempimento del contratto in tempo utile, ma anche che corrisponda l'acconto pattuito e altri pagamenti senza ritardi. In caso contrario, i termini di consegna saranno prorogati di conseguenza.

3. Il termine di consegna sarà inoltre adeguatamente prolungato se:

a) il cliente richieda successivamente modifiche o integrazioni;

oppure

b) se si verificano impedimenti che deconta non può evitare nonostante l'esercizio della dovuta diligenza, indipendentemente dal fatto che si verifichino presso deconta, presso il cliente o presso terzi (forza maggiore). Tali impedimenti comprendono, ad esempio: restrizioni all'esportazione e all'importazione, ordini di boicottaggio da parte di organizzazioni statali o sovranazionali, misure o omissioni ufficiali; controversie di lavoro e altre interruzioni operative per le quali deconta non è responsabile, epidemie, pandemie (in particolare anche gli effetti della pandemia di Corona Virus), eventi naturali, attacchi di hacker e attività terroristiche. Nel caso in cui si verifichino tali impedimenti, deconta informerà immediatamente il cliente sull'entità e sulle conseguenze e lo terrà informato. Per provare la forza maggiore, è sufficiente che deconta dimostri che un evento corrispondente si è verificato o si sta verificando e che questo evento ha un impatto sulle operazioni di deconta. Non è necessario che deconta dimostri che l'evento abbia influenzato il lavoro su queste specifiche voci contrattuali. Tuttavia, il cliente ha il diritto di dimostrare che il lavoro sugli articoli contrattuali non è stato influenzato dall'evento. deconta informerà il cliente il prima possibile dell'inizio e della fine di tale evento. deconta non sarà responsabile per i ritardi causati da cause di forza maggiore, anche se tale interruzione si verifica in un momento in cui deconta è già (colpevolmente) in ritardo. Se il cliente desidera che deconta attenui gli effetti negativi dell'interruzione dell'attività senza colpa, il cliente e deconta devono concordare tali misure e il cliente deve sostenere i costi aggiuntivi che ne derivano.

4. Tutte le date di consegna (vincolanti e non) sono soggette a consegne adeguate e puntuali da parte dei subappaltatori e dei fornitori di deconta. deconta informerà il cliente di eventuali ritardi il prima possibile. I termini di consegna saranno prorogati di conseguenza e deconta non sarà responsabile per i ritardi causati dai suoi subappaltatori o fornitori.

5. L'esonero dall'obbligo di rispettare una data di consegna vincolante non viene concesso se il cliente dimostra che deconta stessa è colpevolmente responsabile della mancata consegna.

6. Se la consegna o il collaudo vengono ritardati per motivi imputabili al cliente, quest'ultimo è tenuto a risarcire a deconta i costi e i danni derivanti dal ritardo (in particolare le ore di lavoro aggiuntive, il mancato guadagno e i costi per lo stoccaggio adeguato degli oggetti contrattuali per un importo pari ad almeno lo 0,5% del prezzo non pagato).  deconta può disporre degli oggetti contrattuali dopo aver fissato un termine ragionevole.

7. Se deconta è colpevolmente inadempiente e il cliente subisce un danno, questi ha il diritto di chiedere il risarcimento dei danni alle condizioni di cui al punto XI.

8. Il rischio per i progetti viene trasferito al cliente in conformità con le norme FCA (Incoterms 2020) di cui ai presenti termini e condizioni. Se la spedizione è ritardata o non ha luogo a causa di circostanze per le quali deconta non è responsabile, il rischio passa al cliente a partire dalla data di notifica della disponibilità per la spedizione. deconta si impegna a stipulare qualsiasi assicurazione richiesta dal cliente su richiesta e a spese del cliente.  Il rischio per i prodotti è trasferito al cliente in conformità con le norme FCA (Incoterms 2020) di cui ai presenti termini e condizioni.

9. Se esiste un progetto o se l'accettazione è stata concordata nell'offerta, l'oggetto del contratto viene testato con una procedura a più fasi, a meno che le parti non concordino espressamente diversamente per iscritto. In primo luogo, dopo l'esito positivo della produzione, viene effettuato un collaudo presso deconta. Il cliente mette a disposizione di deconta, gratuitamente e in tempo utile, le materie prime necessarie per il collaudo. In ogni caso, il collaudo si considera eseguito correttamente 10 giorni lavorativi dopo la data prevista, a meno che il ritardo non sia imputabile a deconta (a titolo di chiarimento: la riprogrammazione non è considerata un ritardo imputabile a deconta). deconta comunicherà al cliente la data del collaudo con almeno 3 giorni lavorativi di anticipo, in modo che il cliente possa partecipare al collaudo. Se durante il collaudo si verificano difetti significativi, deconta ha il diritto di richiedere l'esecuzione di un totale di due ulteriori date entro un periodo di tempo ragionevole dalla data suddetta. Dopo un collaudo riuscito senza anomalie significative, deconta comunicherà al cliente che il progetto è pronto per la consegna. Dopo la consegna, il progetto viene accettato in loco presso il cliente. Il luogo di accettazione è quindi la sede del cliente. Il collaudo deve essere effettuato alla data di collaudo concordata, in alternativa subito dopo l'avvenuta installazione presso il cliente. Dopo l'arrivo dell'oggetto contrattuale consegnato presso il cliente, quest'ultimo dovrà custodire il progetto separatamente e conservarlo con cura fino al collaudo. I danni evidenti all'oggetto del contratto devono essere segnalati a deconta immediatamente all'arrivo. Se i danni vengono scoperti in un secondo momento, il cliente è tenuto a dimostrare di aver adempiuto agli obblighi di cui alla frase precedente. Il cliente non ha il diritto di rifiutare l'accettazione in caso di difetti minori/non sostanziali. Se durante il collaudo vengono riscontrati difetti significativi, deconta ha il diritto di richiedere l'esecuzione di un totale di due ulteriori test di collaudo entro un periodo di tempo ragionevole dalla data di collaudo di cui sopra. Se il cliente rifiuta l'accettazione alla data iniziale o alle date successive, l'oggetto del contratto si considera accettato una settimana dopo la notifica della disponibilità all'accettazione. Se il cliente rifiuta l'accettazione senza alcuna giustificazione (anche se il cliente non accetta né si lamenta degli oggetti del contratto), gli oggetti del contratto si considerano accettati una settimana dopo la consegna. L'utilizzo commerciale del progetto da parte del cliente è considerato accettazione.

10. Le consegne parziali sono ammesse, purché siano ragionevoli.

VII Venir meno della solvibilità del cliente. 

Se dopo la stipula del contratto risulta evidente che il diritto di deconta al pagamento del prezzo concordato è compromesso dalla mancanza di capacità finanziaria del cliente (ad esempio in seguito a una richiesta di apertura di una procedura di insolvenza sul patrimonio del cliente o di una procedura analoga presso la sede del cliente o se il cliente non rispetta i termini di pagamento concordati), deconta può interrompere i lavori e/o trattenere gli articoli contrattuali (senza essere in mora) fino al pagamento completo o fino a quando il cliente non abbia fornito garanzie sufficienti. Inoltre, deconta ha il diritto di recedere dal contratto e di richiedere l'immediata restituzione dell'oggetto o degli oggetti contrattuali, trattenendo le somme eventualmente già percepite.

VIII Riserva di proprietà

1. deconta si riserva il diritto di proprietà sugli oggetti contrattuali fino al ricevimento del pagamento completo del prezzo del contratto e di eventuali altri costi accessori derivanti dal contratto e fino all'adempimento di tutti i crediti di deconta derivanti da altri rapporti commerciali con il cliente o con società affiliate del cliente.

2. Se il cliente sviluppa o trasforma gli oggetti del contratto (di seguito "oggetto trasformato"), ciò avviene sempre per conto di deconta. In questo caso, il diritto di aspettativa del cliente sull'oggetto trasformato rimane in vigore. In caso di decadenza della (co)proprietà di deconta, la proprietà del cliente sull'oggetto trasformato viene trasferita a deconta in proporzione al valore del credito complessivo di deconta ai sensi del punto VIII.1 e al valore dell'oggetto trasformato. Il cliente ha l´obbligo di custodire gratuitamente l´oggetto ancora di proprietà di deconta. Se la merce soggetta a riserva di proprietà viene unita o integrata in modo indissolubile con altri oggetti non appartenenti a deconta, deconta acquisisce la comproprietà del nuovo oggetto in proporzione al valore della merce soggetta a riserva di proprietà (importo finale della fattura, IVA inclusa) rispetto agli altri oggetti uniti o trasformati al momento dell'unione o della trasformazione. Se la merce soggetta a riserva di proprietà viene combinata o trasformata in modo tale che l'oggetto del cliente debba essere considerato l'oggetto principale, il cliente e deconta concordano che il cliente trasferisca la comproprietà di questo oggetto a deconta su base proporzionale. deconta accetta questo trasferimento.

3. Il cliente non è autorizzato a vendere, dare in pegno o cedere in garanzia l'oggetto o gli oggetti contrattuali fino al trasferimento della proprietà al cliente. Nel caso in cui le parti abbiano concordato una riserva di proprietà estesa, questa si applica alle seguenti condizioni:

a) Il cliente ha il diritto di vendere gli oggetti contrattuali solo nell'ambito dell'ordinaria amministrazione e solo se non è in ritardo con i pagamenti.

b) Il cliente cede a deconta tutti i crediti derivanti dalla rivendita degli articoli contrattuali fino all'importo dell'insoluto (IVA inclusa). Questa cessione vale indipendentemente dal fatto che l'oggetto del contratto sia stato rivenduto senza o dopo la lavorazione.

c) Il cliente è autorizzato a riscuotere il credito per conto di deconta. Tuttavia, deconta non riscuoterà il credito finché il cliente adempie ai suoi obblighi di pagamento, in particolare non è in mora e non è stata presentata una richiesta di apertura di una procedura di insolvenza (o di una procedura analoga presso la sede del cliente).

4. Il cliente è tenuto a sostenere deconta nell'adozione di tutte le misure necessarie per garantire la sua proprietà o diritti equivalenti (come ad esempio i pegni).

5. Su richiesta del cliente, deconta è tenuta a svincolare i titoli nella misura in cui il loro valore superi di oltre il 10% il valore dei crediti in essere di deconta nei confronti del cliente, fermo restando che la scelta dei titoli da svincolare spetta a deconta.

6. Fino al trasferimento della proprietà al cliente, quest'ultimo è tenuto a trattare gli oggetti contrattuali con la dovuta cura. deconta è autorizzata ad assicurare gli oggetti contrattuali contro furto, rottura, incendio, acqua e altri danni a spese del cliente, a meno che quest'ultimo non dimostri di aver assicurato gli oggetti contrattuali in modo adeguato. Se devono essere eseguiti lavori di manutenzione e ispezione, il cliente deve eseguirli tempestivamente e a proprie spese. In caso di sequestro, confisca o altre disposizioni o interventi da parte di terzi, il cliente è tenuto a informare immediatamente deconta per iscritto e via e-mail. Il cliente è tenuto a tenere indenne deconta da tutti i costi derivanti da tale sequestro o intervento, in particolare dai costi derivanti da una richiesta di risarcimento o da una richiesta equivalente ai sensi della legge italiana.

7. In caso di violazione del contratto da parte del cliente, in particolare in caso di violazione della presente sezione VIII. o di ritardo nel pagamento, deconta ha il diritto a ritirare l'oggetto o gli oggetti contrattuali dopo aver inviato un sollecito e il cliente è tenuto a consegnarli. Le spese di spedizione (compresi imballaggio e assicurazione) sono a carico del cliente.

IX.Disposizioni speciali per i contratti di noleggio

Gli articoli a noleggio, prima di essere consegnati al cliente, devono essere puliti, revisionati e ispezionati. Il materiale di consumo necessario per l'utilizzo degli articoli a noleggio viene venduto al cliente e fatturato con la prima rata di noleggio. Al momento del ritiro e della consegna degli articoli a noleggio, il cliente deve verificare che siano in buone condizioni e confermarlo sulla bolla di consegna. Il canone di noleggio è calcolato per giorni di calendario, inizia il giorno della consegna o del ritiro e termina il giorno della restituzione al magazzino di deconta a Povegliano Veronese. Le attrezzature noleggiate fanno parte della flotta a noleggio e non sono in vendita. Le attrezzature a noleggio devono essere assicurate dal cliente contro il furto e altri rischi di distruzione e danneggiamenti. L'attrezzatura non è assicurata da deconta. Le fatture per le attrezzature a noleggio vengono emesse settimanalmente o mensilmente in anticipo. Gli articoli a noleggio devono essere restituiti a deconta dal cliente puliti, decontaminati, privi di residui di colla e di leganti di fibre residue, senza filtri, non danneggiati e nell'imballaggio fornito gratuitamente da deconta. In caso di dubbi fondati sulla corretta decontaminazione/pulizia, deconta ha il diritto di rifiutare la restituzione degli articoli in questione ed è legittimato a chiedere il pagamento del noleggio dei gironi fino alla effettiva restituzione. Le misure di pulizia, decontaminazione o riparazione necessarie saranno a carico del cliente. Il trasporto di ritorno deve essere organizzato dal cliente ed è a suo rischio.

X.Richieste di garanzia

Per la vendita dei suoi prodotti e la fornitura di servizi, deconta è responsabile in base alle vigenti disposizioni di legge, fatte salve le limitazioni previste dalle seguenti clausole. deconta non può essere ritenuta responsabile per prestazioni non fornite da deconta. In caso di malfunzionamento di un oggetto contrattuale o di problemi legati all'installazione o alla messa in funzione di un oggetto contrattuale, il cliente deve dimostrare che tale malfunzionamento è stato causato da una prestazione fornita da deconta, affinché deconta possa essere ritenuta responsabile.

1. Per i difetti di qualità e di costruzione (compresa la consegna errata o in  quantità non corretta, nonché il montaggio/installazione improprio o le istruzioni difettose), deconta è responsabile - tenendo conto delle disposizioni di cui alla sezione XI - solo in conformità alle disposizioni di legge, tenendo conto dei seguenti principi:

Difetti di qualità

a) Tutte le parti che si rivelano difettose a causa di una circostanza precedente al trasferimento del bene saranno - a discrezione di deconta - riparate gratuitamente o sostituite senza difetti se deconta ha fornito tali parti. La scoperta di tali difetti deve essere comunicata per iscritto a deconta entro otto giorni. Le parti sostituite diventano di proprietà di deconta. Se l´intervento scelto da deconta non è congruo a detta del cliente, questi può rifiutarlo.

b) L´intervento di riparazione non comprende lo smontaggio e/o la rimozione dell'oggetto difettoso o il montaggio, il fissaggio o l'installazione di un oggetto privo di difetti, se deconta non era originariamente obbligata a eseguire tali prestazioni; restano impregiudicati i diritti del cliente per il rimborso dei relativi costi ("costi di smontaggio e montaggio").

c) Dopo aver consultato deconta, il cliente deve concedere a deconta il tempo e la possibilità necessari per effettuare tutte le riparazioni e le forniture sostitutive che deconta ritiene necessarie; in caso contrario deconta è esonerata da ogni responsabilità per tutte le conseguenze che ne derivano.

d) Le spese necessarie ai fini dell'ispezione e della successiva esecuzione, in particolare i costi di trasporto, viaggio, manodopera e materiale, nonché gli eventuali costi di smontaggio e installazione, saranno sostenuti o rimborsati da deconta in conformità alle disposizioni di legge e alle presenti CG, qualora sussista effettivamente un difetto. In caso contrario, deconta potrà richiedere al cliente il risarcimento dei costi sostenuti in seguito alla richiesta ingiustificata di eliminare il difetto.

e) deconta ha il diritto di subordinare l'adempimento degli obblighi contrattuali al pagamento del prezzo d'acquisto dovuto da parte del cliente. Il cliente ha tuttavia il diritto di trattenere una parte del prezzo di acquisto adeguato all´eventuale difetto riscontrato.

f) deconta si riserva di modificare il prodotto almeno due volte. Se la riparazione fallisce, il cliente ha il diritto di recedere dal contratto o a una riduzione del prezzo. Non è consentito il recesso in caso di difetto lieve.

g) Il cliente perde ogni garanzia se si avvarrà dell´intervento di terzi o interverrà in autonomia per eliminare il difetto in tal caso non potrà esigere da deconta il rimborso dei relativi costi. deconta non risponde dei danni causati dal tentativo del cliente di riparare il difetto da solo o da terzi. deconta non risponde in particolare di interventi di riparazione o consegne sostitutive inadeguate da parte del cliente o di terzi. Allo stesso modo, il cliente non può pretendere da deconta un rimborso o misure aggiuntive di riparazione o sostituzione per gli stessi difetti se l'oggetto del contratto continua a non funzionare correttamente dopo le misure eseguite dal cliente o da terzi.

Difetti nel diritto di godimento

a) Se l'utilizzo dell'oggetto del contratto comporta una violazione dei diritti di proprietà industriale o dei diritti d'autore in Italia e viene quindi compromesso o vietato da una sentenza passata in giudicato, deconta provvederà a ripristinare il diritto di godimento del bene stesso o per lo meno il suo diritto di utilizzo. Se ciò non fosse possibile a condizioni economicamente ragionevoli o entro un termine ragionevole, il cliente e deconta hanno il diritto di recedere dal contratto. Inoltre deconta manleva il cliente da rivalse da parte di terzi su presunte infrazioni a diritti di proprietà infranti.

b) Fatto salvo il punto XI. si applicano quelli della sezione IX. 2. f) i diritti e gli obblighi elencati in caso di violazione dei diritti di proprietà o d'autore sono definitivi. Tuttavia, tali diritti e obblighi esistono solo se:

(1) il cliente informa immediatamente deconta di eventuali presunte violazioni dei diritti di proprietà o dei diritti d'autore; l'informazione deve avvenire per iscritto;

(2) il cliente non riconosce alcuna presunta violazione;

(3) il cliente sostiene adeguatamente deconta nella difesa delle pretese avanzate o consente a deconta di adottare misure di modifica;

(4) il cliente non intraprende da solo procedimenti legali, transazioni e simili - tutte le misure di difesa, comprese le transazioni extragiudiziali, sono riservate a deconta;

(5) il cliente sospende l'utilizzo degli oggetti contrattuali per la riduzione del danno o per altri motivi gravi senza informare i terzi che, la cessazione dell'utilizzo non implica il riconoscimento della violazione dei diritti di proprietà intellettuale;

(6) il difetto legale non è dovuto a un'istruzione del cliente e

(7) la violazione non è stata causata dal cliente o da un terzo che ha apportato modifiche non autorizzate all'oggetto/i contrattuale/i e/o il cliente ha utilizzato l'oggetto/i contrattuale in modo non conforme al contratto.

XI. Notifica dei difetti da parte del cliente

1. Se non diversamente specificato a contratto, il cliente è tenuto a ispezionare attentamente l'articolo/i oggetto del contratto immediatamente dopo il ricevimento per salvaguardare il diritto al reclamo per vizi e/o difetti apparenti. Ciò vale anche per tutti gli altri articoli contrattuali (vale a dire in particolare per progetti o se l'oggetto contrattuale è soggetto ad accettazione) se i difetti si verificano dopo l'accettazione. Se durante l'ispezione o in un secondo momento si riscontra un difetto, è necessario comunicarlo per iscritto a deconta entro il termine di legge di otto giorni.

2. Indipendentemente da questi obblighi di ispezione e reclamo, se un prodotto è disponibile al cliente, quest´ultimo deve comunicare per iscritto a deconta eventuali difetti evidenti (anche consegna errata e in misura ridotta) entro otto giorni dalla consegna.

3. Se il cliente non comunica il difetto tempestivamente e formalmente a deconta, la responsabilità di deconta è esclusa secondo le disposizioni di legge. Questo anche nel caso di beni destinati ad un susseguente montaggio e/o utilizzo, ciò vale anche se il difetto risultante dalla violazione di uno di questi obblighi è diventato evidente solo dopo la corrispondente lavorazione; in questi casi il cliente non ha diritto neppure al rimborso dei costi di smontaggio e reinstallazione. Non verranno accettate segnalazioni incomplete o eccessivamente generiche, poiché eventuali reclami per vizi decadranno se deconta non dispone di documenti completi. La tempestività della comunicazione è subordinata alla ricezione da parte di deconta.

XII. Responsabilità di deconta, clausola di esclusione della responsabilità

1. deconta non si assume alcuna responsabilità nei seguenti casi (elenco esemplificativo e non esaustivo):

a) Uso inadeguato o improprio, montaggio o messa in servizio errati da parte del cliente o di terzi, usura naturale, manipolazione errata o negligente, manutenzione impropria, mezzi operativi inadeguati, basamento/superficie inadatti, influssi chimici, elettrochimici o elettrici - a meno che non siano per colpa di deconta.

b) Problemi o difficoltà nel collegamento o nell'integrazione di un oggetto contrattuale nel sistema o nell'operatività del cliente, in particolare per quanto riguarda l'interfaccia dei sistemi operativi/software, a meno che nel contratto o nel prezzo contrattuale non sia espressamente inclusa una soluzione specifica del cliente.

c) Il cliente è responsabile del rispetto di tutte le norme riguardanti l'importazione, il trasporto, lo stoccaggio e l'uso della merce. Deconta non si assume alcuna responsabilità se tali norme non vengono rispettate, soprattutto se e nella misura in cui l'oggetto del contratto non può essere importato o utilizzato nel paese di destinazione a causa di norme legali o ufficiali. Fatta salva l'esclusione della responsabilità di deconta, tutti i documenti e le informazioni rilevanti nonché le eventuali approvazioni necessarie devono essere messi tempestivamente a disposizione di deconta.

d) Se il cliente o un terzo effettuano riparazioni improprie, deconta non si assume alcuna responsabilità per le conseguenze che ne derivano. Lo stesso vale per modifiche dell'oggetto del contratto o dell'oggetto del contratto apportate senza il previo consenso scritto di deconta.

e) Per difetti noti al cliente o di cui il cliente non era a conoscenza al momento della conclusione del contratto per negligenza grave.

2. Il cliente non ha il diritto di recedere dal contratto ai sensi del Codice Civile italiano.

3. Fatta salva la Sezione XI.1 e salvo quanto diversamente previsto nelle presenti Condizioni Generali, deconta è responsabile solo per i danni come segue (Sezioni XI.4 sino a XI.7):

4. deconta risponde di eventuali danni, indipendentemente dal fondamento giuridico, in caso di dolo o colpa grave.

5. In caso di negligenza lieve, deconta risponde solo per:

a) Danni derivanti da lesioni alla vita, al corpo o alla salute;

b) Danni derivanti dalla violazione di un obbligo contrattuale essenziale (obbligo il cui adempimento è essenziale per la corretta esecuzione del contratto e sul cui rispetto il partner contrattuale fa e può fare affidamento regolarmente). In questo caso, tuttavia, la responsabilità è limitata al risarcimento dei danni prevedibili e tipici.

6. Le limitazioni di responsabilità non si applicano se deconta ha occultato fraudolentemente un difetto. Lo stesso vale per i reclami dei clienti ai sensi della legge sulla responsabilità del prodotto.

7. I principi espressi nei paragrafi XI. 4-6 si applicano in particolare anche ai danni consequenziali, ad es. perdita di produzione o mancato guadagno.

XIII. Periodo di garanzia

1. Il periodo di garanzia per reclami derivanti da difetti materiali e legali è di dodici mesi. Per i prodotti, il periodo di garanzia inizia con la consegna. Se la consegna viene ritardata per motivi non imputabili a deconta, il periodo di garanzia termina al più tardi 18 mesi dopo la notifica di disponibilità per la consegna. Per i progetti o se l'oggetto del contratto è soggetto ad accettazione, il periodo di garanzia inizia con l'accettazione. Se l'accettazione viene ritardata per motivi non imputabili a deconta, il periodo di garanzia termina al più tardi 18 mesi dopo la comunicazione della disponibilità all'accettazione.

2. Nella misura in cui la legge lo prevede vi possono essere termini più lunghi.

3. In deroga ai precedenti paragrafi XII. 1. e 2. Si applica il periodo di garanzia previsto di legge nel rispetto del paragrafo XI. dal 3° al 7°.

4. Il periodo di garanzia non verrà rinnovato o prolungato se deconta corregge il difetto/vizio emerso. Se deconta elimina un difetto utilizzando pezzi di ricambio, i diritti per difetti dei pezzi di ricambio scadono dodici mesi dopo il trasferimento del rischio per questi pezzi di ricambio.

XIV Software

1. Al cliente viene concesso il diritto non esclusivo e non trasferibile di utilizzare il software fornito, compresa la relativa documentazione. Il software viene fornito esclusivamente per l'uso nell'oggetto/i specifico/i del contratto. Non è consentito l'utilizzo del software in più di un sistema.

2. Il cliente può trasferire il diritto di utilizzo del software solo in presenza di un interesse legittimo, in particolare se rivende l'oggetto contrattuale in questione a terzi. Il consenso al trasferimento del diritto d'uso è soggetto alla condizione che le disposizioni della Sezione XIII. siano rispettate. Il cliente si impegna a non rimuovere alcun dato di deconta - in particolare le indicazioni di copyright - né a modificarlo senza il previo consenso esplicito di deconta.

3. Tutti gli altri diritti sul software e sulla relativa documentazione, comprese le copie, restano di deconta o del fornitore del software. Non è consentita la sublicenza.

4. deconta non risponde dei danni derivanti dal mancato aggiornamento del software da parte del cliente.

XV. Riservatezza

1. Le parti contraenti si impegnano a mantenere segrete le informazioni riservate ricevute della controparte.

2. Le informazioni riservate sono espressamente identificate come tali o laddove le circostanze indicano che si tratta di informazioni riservate.

3. deconta può trasmettere informazioni riservate a terzi se ciò è necessario in relazione all'adempimento del contratto. In questo caso deconta obbligherà i terzi alla riservatezza secondo il proprio obbligo.

4. Nessuna delle due parti comunicherà a terzi le informazioni riservate in suo possesso anche a seguito di segnalazioni su violazioni di brevetti.

5. L'obbligo di riservatezza non si applica alle informazioni che sono generalmente note, erano già note in modo dimostrabile alla parte ricevente, sono state sviluppate in modo indipendente o acquisite legalmente dall'altra parte, sono diventate pubblicamente disponibili senza violazione dell'obbligo di riservatezza di una delle parti o come a seguito di un ordine di un tribunale o di un'altra autorità competente o a causa di un obbligo di divulgazione legale.

6. Qualsiasi obbligo di riservatezza scade tre anni dopo la conclusione del contratto, salvo diverso accordo tra le parti.

XVI. Conformità

Il Cliente dovrà adottare tutte le misure necessarie e appropriate per garantire il rispetto di tutte le leggi, i regolamenti e le norme applicabili, in particolare tutte le leggi e i regolamenti sulla protezione dei minori e sulla lotta alla corruzione. Il cliente, i suoi membri del Consiglio di amministrazione, dipendenti e/o rappresentanti non hanno e non si impegneranno, direttamente o indirettamente, in alcuna attività vietata in relazione a qualsiasi accordo tra deconta e il cliente. Tra le attività vietate figurano in particolare:

a) concedere benefici, benefici o agevolazioni a deconta, ai suoi amministratori, dipendenti e/o rappresentanti (ad esempio denaro, regali, inviti di carattere prevalentemente non aziendale, quali eventi sportivi, concerti, eventi culturali) e

b) la percezione di tali benefici, benefici o agevolazioni.

Qualsiasi violazione della presente Sezione XV dà diritto a deconta di sciogliere o risolvere il contratto senza preavviso.

XVII. Legge applicabile, foro competente

1. Per i contratti tra deconta e i clienti si applica il diritto italiano, ad esclusione della Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di vendita internazionale di merci.

2. Il foro competente per tutte le controversie derivanti dal rapporto contrattuale tra le parti è l´ufficio giudiziario nella cui circoscrizione rientra la sede di deconta a 37064 Povegliano Veronese (attualmente l´Ufficio del Giudice di Pace e il Tribunale di verona).

XVIII. Clausola salvatoria

Se una qualsiasi disposizione dei presenti Termini e Condizioni è o diventa invalida in tutto o in parte, ciò non pregiudicherà la validità e l'applicabilità delle restanti disposizioni.